Navigazione veloce

Sistema Organizzativo

Nell’anno 2006 l’Istituto, dopo una fase di analisi e revisione dei propri processi organizzativi, ha ottenuto la certificazione di qualità in conformità alla norma ISO 9001; certificazione che ha confermato fino al termine dell’anno scolastico 2011/12, quando gli organi collegiali competenti, Collegio Docenti e Consiglio di Istituto, hanno discusso e condiviso la scelta di non dare seguito al suo mantenimento.

Pur ribadendo la convinzione che il percorso seguito per ottenerla avesse determinato un indubbio miglioramento dell’assetto organizzativo, si è ritenuto che questo dovesse e potesse essere mantenuto, e ulteriormente migliorato, autonomamente, eliminando quegli investimenti di energie e risorse funzionali a corrispondere ai requisiti della norma ISO 9001 ma non alla specificità di una istituzione scolastica.

Coerentemente con questa scelta il sistema di gestione costruito (procedure, istruzioni, individuazione competenze, modulistica) continua ad essere utilizzato, con le esclusioni e le modalità esplicitate nel prospetto seguente.

In particolare non è più prevista la funzione di Responsabile della Qualità nei termini definiti dalla norma ISO 9001; viene mantenuta una funzione di coordinamento, sulla base di quanto stabilito dalle procedure e istruzioni che mantengono validità, del sistema organizzativo dell’Istituto nelle successive fasi dell’anno scolastico.

 

SISTEMA ORGANIZZATIVO DEL LICEO “ERASMO DA ROTTERDAM”

                                                                                           

PROCESSI PREVISTI NEL MANUALE

DELLA QUALITA’ edizione 2011

NUOVO ASSETTO ORGANIZZATIVO NON PIÚ VINCOLATO AI REQUISITI DELLA NORMA ISO 9001:2008
AMBITO FUNZIONALE:

PIANIFICAZIONE

1. Riesame della direzione Il processo nei termini previsti dalla norma ISO è eliminato. La sua funzione viene in parte mantenuta nell’elaborazione, prevista dalla normativa (D.L.vo 165/2001 art. 25 comma 6) di una relazione al Consiglio di Istituto e, indirettamente, a tutti gli interessati: “Il dirigente presenta periodicamente al consiglio di circolo o al consiglio di istituto motivata relazione sulla direzione e il coordinamento dell’attività formativa, organizzativa e amministrativa, al fine di garantire la più ampia informazione e un efficace raccordo per l’esercizio delle competenze degli organi della istituzione scolastica.”

L’elaborazione della relazione terrà conto di quanto emerso in incontri periodici tra il dirigente, i suoi collaboratori e gli altri docenti con deleghe più significative.

2. Definizione POF  

 

 

 

 

 

Restano valide le procedure, le istruzioni e la modulistica relative a questi processi, unitamente alle responsabilità in esse definite. I riferimenti al Responsabile della Qualità vanno trasferiti alla funzione incaricata del coordinamento del sistema organizzativo dell’Istituto nelle successive fasi dell’anno scolastico

 

AMBITO FUNZIONALE:

GESTIONE DELLE RISORSE

3. Gestione attrezzature – spazi
4. Gestione del personale
5. Gestione amministrativa utenti    e risorse materiali
6. Approvvigionamento
7. Gestione flussi informativi
8. Gestione documentazione,      modulistica e registrazioni Alla funzione incaricata del coordinamento del sistema organizzativo dell’Istituto nelle successive fasi dell’anno scolastico resta la competenza di coordinare le eventuali modifiche alla modulistica esistente e la contestuale eliminazione di quella superata.
AMBITO FUNZIONALE:

REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO

9. Orientamento  

 

Restano valide le procedure, le istruzioni e la modulistica relative a questi processi, unitamente alle responsabilità in esse definite. I riferimenti al Responsabile della Qualità vanno trasferiti alla funzione incaricata del coordinamento del sistema organizzativo dell’Istituto nelle successive fasi dell’anno scolastico

 

10. Gestione attività didattica

·        Progettazione

·        Gestione attività in classe

·        Gestione attività integrative Gestione uscite scolastiche

·        Adozione libri di testo

·        Valutazione collegiale

AMBITO FUNZIONALE:

MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO

11. Gestione raccolta e analisi dati      su processi e prodotti Vengono mantenute le sole rilevazioni che si sono dimostrate, o che potrebbero diventare, funzionali ad azioni orientate al cambiamento.

La gestione viene affidata ad uno specifico gruppo di lavoro, individuato dal Collegio Docenti.

12. Gestione verifiche ispettive Processo eliminato.
13. Gestione non conformità dei           prodotti/servizi Alla funzione incaricata del coordinamento del sistema organizzativo dell’Istituto nelle successive fasi dell’anno scolastico resta la competenza di:

·        essere referente per le segnalazioni di disfunzionalità o le proposte di miglioramento,

·        realizzare direttamente gli interventi migliorativi di minore impatto rispetto al funzionamento complessivo,

·        riportare le necessità/ipotesi migliorative di maggiore entità nell’ambito degli incontri periodici tra il dirigente, i suoi collaboratori e gli altri docenti con deleghe più significative, previsti per il processo 1.

14. Azioni correttive e preventive

 

Le procedure, le istruzioni (che ne dettagliano alcuni aspetti) e la modulistica relative ai processi che coinvolgono direttamente il personale e gli utenti sono disponibili nella sezione “MODULISTICA” di questo sito.

Per agevolare l’utilizzo la sezione è divisa in due sottosezioni, “AMMINISTRATIVA” e “DIDATTICA”.

La numerazione che identifica i documenti fa riferimento a quella dei processi.