Navigazione veloce

Collaboratori del Dirigente Scolastico

Professor Riccardo Morlotti
Funzione: collaboratore del Dirigente Scolastico (art.25 comma 5 D.L.VO 165/2001)

Ambiti di collaborazione

  1. promuovere e coordinare il potenziamento dell’utilizzo della tecnologia digitale finalizzato alla diffusione di una didattica laboratoriale (coordinamento acquisto e gestione risorse strumentali; promozione sperimentazione e formazione funzionale dei docenti; ecc.)
  2. promuovere e coordinare, relativamente a strutture e strumentazioni, la rilevazione dei bisogni, l’elaborazione di priorità strategiche e la gestione acquisti o richieste ai soggetti competenti;
  3. promuovere la funzionalità del sito web dell’Istituto, assumendo le decisioni necessarie per rendere la gestione tecnica del sito (attività del webmaster e delle funzioni interne preposte a gestire concretamente le azioni di input) coerente con le priorità strategiche definite nella scuola;
  4. gestione degli atti di competenza del dirigente non già riconducibili alle deleghe assegnate, con il presente provvedimento, ad altri docenti.

Il prof. Morlotti agisce su delega permanente del dirigente per gli ambiti da 1 a 3; per l’ambito 4 agisce, in collaborazione con la prof.ssa Cecchin, in caso di assenza o di indisponibilità del dirigente.

Professoressa Sonia Cecchin
Funzione: collaboratrice del Dirigente scolastico (art.25 comma 5 D.L.VO 165/2001)

Ambiti di collaborazione

  1. promozione della formazione dei docenti, in particolare relativamente alle competenze psicopedagogiche, metodologico-didattiche e relazionali contrattualmente previste come costitutive della funzione docente;
  2. consulenza ai docenti, su esplicita richiesta degli stessi, finalizzata al consolidamento delle competenze indicate sopra;
  3. gestione delle attività proprie del dirigente rivolte agli studenti e ai loro genitori; in particolare: colloqui richiesti degli stessi o di cui è stata rilevata la necessità;
  4. gestione delle relazioni esterne funzionali ai punti precedenti;
  5. gestione degli atti di competenza del dirigente non già riconducibili alle deleghe assegnate, con il presente provvedimento, ad altri docenti.

La prof.ssa Cecchin agisce su delega permanente del dirigente per gli ambiti da 1 a 4; per l’ambito 5 agisce, in collaborazione con il prof. Morlotti, in caso di assenza o di indisponibilità del dirigente.

Professoressa Mariana Allegretti 

Funzione: collaboratrice del Dirigente scolastico (art.25 comma 5 D.L.VO 165/2001)

Ambiti di collaborazione

  1. autorizzazione uscite fuori orario degli studenti;
  2. gestione segnalazioni e richieste di studenti e docenti della succursale, se non riconducibili alle competenze di altri specifici soggetti (coordinatori di classe, responsabili di progetto, ecc.);
  3. gestione aspetti logistici di iniziative aggiuntive (didattiche e non) nella succursale, in accordo con gli altri soggetti competenti (DSGA, responsabili di progetto, ecc.);
  4. coordinamento e vigilanza relativamente alla realizzazione di attività varie non didattiche nella succursale (iniziative di orientamento, riunioni, ecc.) in accordo con gli altri soggetti competenti (DSGA, responsabili di progetto, ecc.);
  5. rapporti con il DSGA per problematiche di sua competenza relative alla succursale, se non esplicitamente attribuiti ad altri specifici soggetti;
  6. relazioni esterne relative al funzionamento della succursale, se non riconducibili alle competenze di altri specifici soggetti.

La prof.ssa Allegretti agisce, negli ambiti elencati sopra, su delega permanente del dirigente, segnalandogli le sole situazioni che richiedono un suo specifico intervento.

Nella gestione organizzativa dell’Istituto la funzione attribuita alla prof.ssa Allegretti viene definita di “coordinatrice della succursale”.

Professoressa Silvia Mazzi

Funzione: collaboratrice del Dirigente scolastico (art.25 comma 5 D.L.VO 165/2001)

Ambiti di collaborazione

  1. gestione sostituzioni docenti assenti in sede e in succursale;
  2. gestione dei turni di vigilanza durante l’intervallo e del ricevimento genitori;
  3. gestione segnalazioni e richieste, relative ad aspetti organizzativi, di studenti e docenti della sede di Viale Italia, se non riconducibili alle competenze di altri specifici soggetti;
  4. autorizzazione, verificata la compatibilità con l’organizzazione del servizio, di permessi brevi (art. 16 CCNL) e permessi retribuiti o ferie (art.15 comma 2 CCNL) del personale docente;
  5. coordinamento attività previste per la formazione delle classi per il successivo anno scolastico;
  6. rapporti con le commissioni di esame di Stato, con connesso potere di firma di atti.

La prof.ssa Mazzi agisce, negli ambiti elencati sopra, su delega permanente del dirigente, segnalandogli le sole situazioni che richiedono un suo specifico intervento.

Professoressa Maria Luisa Rho

Funzione: collaboratrice del Dirigente scolastico (art.25 comma 4 D.L.VO 165/2001)

Nell’ambito di un confronto operativo con il DS, realizzare le seguenti azioni: 1. relativi a: calendario attività collegiali, coordinatori/segretari CDC e coordinatori di dipartimenti disciplinari; 2. verifica produzione e pubblicizzazione dell’intero piano annuale delle attività, comprensivo degli allegati; 3. verifica produzione e pubblicizzazione convocazioni riunioni previste nel piano annuale delle attività (Collegio Docenti, Dipartimenti di Ambito Disciplinare e Consigli di Classe); 4. verifica pubblicizzazione orario delle lezioni; 5. coordinamento gestione organizzativa progettazione disciplinare, di cdc, di singolo docente; 6. gestione incontri scuola/genitori; 7. coordinamento gestione organizzativa scrutini primo periodo valutativo; 8. monitoraggio gestione iscrizioni; 9. coordinamento organizzativo gestione adozione libri di testo; 10.attivazione procedura stesura finale documento Consiglio di classe quinte e dichiarazione crediti da parte degli studenti; 11.coordinamento gestione organizzativa scrutini finali e pubblicazione esiti; 12.attivazione e monitoraggio valutazioni a consuntivo (progetti POF, attività didattica ordinaria, ecc.); 13.coordinamento gestione organizzativa prove e scrutini per giudizi sospesi; 14.monitoraggio elaborazione e pubblicizzazione assegnazione docenti alle classi; 15.essere referente per le segnalazioni di disfunzionalità o le proposte di miglioramento relativamente all’organizzazione dell’Istituto, promuovendo gli opportuni interventi migliorativi con il coinvolgimento delle funzioni specificamente competenti. 

Professoressa Francesca Zanelli

Funzione: collaboratrice del Dirigente scolastico (art.25 comma 4 D.L.VO 165/2001)

Competenze già previste dalla funzione strumentale al POF di cui la docente è incaricata: 1. coordinamento del gruppo di lavoro per l’inclusione (previsto dal POF anche in applicazione della Direttiva MIUR 27/12/2012) e delle azioni per l’inclusione esplicitate nel POF; 2. gestione (con eventuale collaborazione del dirigente scolastico) dei colloqui con studenti interni o esterni intenzionati a cambiare indirizzo di studio; 3. promozione e monitoraggio delle azioni per l’inclusione di competenza dei coordinatori di classe.

I docenti individuati, oltre a gestire le funzioni specificamente attribuite, costituiscono il gruppo di lavoro che collabora con il dirigente nella direzione dell’istituzione scolastica.